Mole – Sicksenses EP

, , commenti

Mole - Sicksenses EP

Non abbiamo ancora finito di gustare l’incredibile varietà di suoni presenti nel suo debutto solista, Nero Viaggiatore, né la freschezza e la comunicatività reggae del nuovo album dei Maci’s Mobile, dove ricopre il ruolo di cantante, ed ecco che Mole, già MC con Atlantide 4et, si ripresenta alle nostre orecchie con un nuovo lavoro. Sicksenses è un EP di sei tracce ispirate ai sensi umani dove il nostro si presenta in qualità di one man band, e con che risultati. Era cosa nota – e  acclarata proprio in Nero Viaggiatore - il variegato e nobilissimo background di ascolti di Andrea Riva – così all’anagrafe bellunese – ma certo non ci saremmo aspettati che riuscisse, in così poche tracce, a condensarlo con tale capacità di sintesi ed efficacia di mezzi. Si parte dall’olfatto con Nostalgicodore, l’unico episodio vagamente rap di questo lavoro, con bel ritornello e accompagnamento di voce femminile, cambi improvvisi di atmosfera e svolta reggae a metà del brano. Segue l’udito con Words of the time, la voce si rarefà e dialoga con gli strumenti in un ambiente dub, la struttura si dilata e sembra seguire un suo flusso, una sua logica affatto scontata. Attraverso la vista, icasticamente raccontata in Réclame, godibilissimo episodio fusion con accenni bossa nova screziato da sample di pubblicità e telecronache di una partita di futebol, passiamo al gusto di Dubtasting, atmosfere un po’ Kruder&Dorfmeister e pulsante incedere sotterraneo, e quindi al tatto di Dubtouching, emozionante episodio shadowiano costruito intorno ad un crescendo di strumenti e linee melodiche. Concludendo l’ascolto troviamo il sesto senso – il cuore? – di Play like a child che conferma i molteplici riferimenti musicali di Mole nella giustapposizione tra momenti broken beat con stab di piano, stacchi jazzati e frammenti hip hop che guardano forse all’Hancock del periodo Headhunters.

Naturalmente al mondo tutto ha un prezzo, compreso questo piccolo gioiellino musicale cesellato da un ragazzo appassionato di buona musica nel suo studio privato: GRATIS, direttamente dal sito dell’etichetta friulana Reddarmy, da lunedì. «Réclame, ipnosi sempre attuale la réclame…»

Guarda il video di Funky Rudeman tratto dall’album Nero Viaggiatore

www.myspace.com/moleatlantide4et